Nascita di un macro fotografo

Spesso nelle mie attività social ricevo domande su come ho scattato quella foto, quali sono le impostazioni che ho usato sulla mia reflex, o più banalmente che ottica ho usato, come se questo bastasse per poter replicare lo scatto e raggiungere quel livello di dettaglio che tutti ambiscono nelle loro foto macro, ma la realtà e ben diversa. Conoscere i dati exif delle mie foto (o di altri) non serve a nulla perché non troverete mai e poi mai le medesime condizioni di luce. Anche quando sei sul campo la luce cambia di minuto in minuto e di conseguenza devi avere l’accortezza di compensare sempre, se poi parliamo dell’ottica è vero che nella macro fotografia è molto importante la sua qualità e il suo potere risolutivo, ma é anche vero che lo stesso risultato si può ottenere con ottiche diverse, che siano queste vintage o moderne; io per esempio uso un’ottica Canon che ormai ha sulle spalle 20 anni, il Canon MP-e 65 mm f/2,8 1-5X. È un’ottica difficile da domare, che spesso agli inizi porta solo sconforto e delusione per i risultati ottenuti e, credetemi, non lo dico tanto per dire perché quando la comprai più di 10 anni fa lo sconforto era pari alle foto cestinate. E’ un’ottica che richiede molte attenzioni e attrezzature supplementari per utilizzarla al meglio.

Una foto di tanti ma tanti anni fa, quando ancora la strada era in salita.

Non si impara dall’oggi al domani a fare macro, perché la macro fotografia è un genere fotografico che richiede una conoscenza tecnica e teorica che va oltre le nozioni che servono per realizzare un bellissimo ritratto o un paesaggio. Oltre a questo, quando si è sul campo esistono dei piccoli accorgimenti che non troverete in nessun libro o tutorial ma che sono indispensabili per ottenere un buon risultato.

Come molti quando ho iniziato il mio percorso di macro fotografo ho scelto la strada più facile. A quel tempo YouTube non esisteva, erano molto più in voga i Forum e dalla mia avevo già un buon bagaglio tecnico/teorico formato a scuola con il mio Prof di fotografia. Questo mi ha permesso di distinguere le castronerie che leggevo nei forum dalle nozioni correte che purtroppo erano sempre in minoranza. Oggi la stessa cosa accade con YouTube, i tutorial davvero validi forse si contano sulle dita di una mano, spesso forniscono nozioni incomplete, fuorvianti, con termini inesatti per non parlare poi di chi si inventa tecniche o ottiche macro fai da te. Ben presto ho capito che i forum non facevano al caso mio e tanto meno lo sarebbe stato lo YouTube di oggi. La strada era tutta in salita e l’unico modo per addolcire questa salita era incastrare la testa nei libri e approfondire le mie conoscenze tecniche ma ciò non é bastato. Il vero punto di svolta è stato quando ho trovato una persona che mi ha fatto da tutor, li si è aperto un mondo e in pochissimo tempo ho dato uno stacco netto alla qualità delle mie macro fotografie. Da lì è stata tutta una discesa e il livello di dettaglio era sempre in crescendo; da quel momento sono arrivate le prime soddisfazioni, le prime pubblicazioni, richieste di collaborazione con entomologi e così via; l’entusiasmo saliva come saliva il Rapporto di Riproduzione che riuscivo e riesco ad ottenere nelle mie macro.

Ritratto di mosca
Ritratto di Mosca in Focus Stacking con un Rapporto di Riproduzione di 5:1

Memore della mia esperienza ho creato il progetto Micro Mondo, che ad oggi comprende un sito da cui state leggendo questo articolo, una pagina Facebook e un canale YouTube, decisamente ancora acerbo anche perché mi riesce difficile parlare in camera. Con questo progetto ho strutturato dei corsi completi con nozioni solide che permetteranno a chiunque di ottenere buoni risultati in poco tempo. Sono corsi validi sia per chi non ha mai fatto macro, sia per chi ha già avuto le sue prime esperienze ma vuole di più. In questo caso il corso sarà su misura per la persona; dopo un attenta lettura di portfolio e un colloquio iniziale, insieme risolveremo le problematiche che vi affliggono rendendo tutto molto piu semplice ed immediato. E’ chiaro che corsi del genere sono facili quando le distanze sono brevi ed è per questo motivo che oggi ho aperto anche un canale Skype da dove a distanza potrò seguirvi, darvi consigli e soluzioni, come fece con me un tempo quel fotografo che cambio la mia visione.

Spero un giorno di poter essere il vostro Tutor e farvi raggiungere con facilità gli obiettivi che vi siete prefissati.

 

 Contatto Skype
micromondo.italy

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *